Vernice lavabile: come applicarla, dove comprarla e come pulirla.

Condividi

I muri di casa sono spesso soggetti a formazioni di sporco e macchie, lasciate dagli schizzi di cibo e liquidi, da urti e pedate accidentali, da aloni e molto altro. Ridipingere le pareti di casa con la pittura lavabile è la soluzione ideale per mantenerli sempre puliti e in perfette condizioni, soprattutto in presenza di bambini e animali. In questo articolo, spiegheremo cos’è la vernice lavabile e come utilizzarla.

Cos’è la vernice lavabile

La vernice lavabile è una speciale pittura con proprietà idrorepellenti che gli permettono di resistere all’azione corrosiva dell’acqua. In questo modo, è possibile ripulire le superfici murarie dalla presenza di macchie e incrostazioni, semplicemente utilizzando un panno umido e senza alterare la colorazione. Inoltre, la pittura lavabile protegge i muri dalla condensa, preservandone l’estetica e la funzionalità negli anni. Si tratta di un prodotto igienizzante che impedisce la proliferazione di muffe e agenti batterici, anche in presenza di umidità. La vernice lavabile è molto versatile, si adatta bene ad ogni tipo di intonaco e può essere applicata anche su pareti già precedentemente verniciate. Può essere acquistata in tante varianti di colore, dalle tinte neutre a quelle intense e vivaci.

In genere, ogni litro di prodotto può coprire una superficie fino a 5 metri, mentre per una maggiore coprenza, è necessario utilizzare due mani di colore. Per essere stesa, questo tipo di pittura deve essere diluita con l’acqua. In questo modo, acquisisce una consistenza morbida e fluida che può essere prelevata con un pennello a setole morbide o con un rullo tradizionale. I tempi di asciugatura sono medi e permettono un’imbancatura veloce della casa. Infine, la temperatura ideale per favorire il corretto ancoraggio della pittura lavabile sui muri deve oscillare tra i 10 gradi e i 30 gradi. Il periodo migliore per imbiancare, quindi, è la primavera, quando l’aria non è particolarmente umida o secca, a causa del calore.

Dove applicare la vernice lavabile in casa

La vernice idrorepellente si può applicare in diversi ambienti della casa ed è indicata soprattutto per rinnovare lo stile del bagno e della cucina. Si tratta di stanze soggette all’umidità e alle infiltrazioni d’acqua, per questo motivo, possono presentare tracce di muffa negli angoli e condense. Grazie alla vernice lavabile, le pareti si mantengono in perfette condizioni per molto tempo, senza necessità di essere ritoccate. In cucina, la pittura lavabile è indicata soprattutto in prossimità dei fornelli e del lavello. Infatti, queste aree sono spesso soggette all’aggressione di residui di cibo, spruzzi di liquidi e fumi di cottura che danneggiano i muri, alterandone il colore e la qualità della superficie. Questo tipo di vernice consente di rimuovere le macchie senza fatica e senza necessità di strofinare, lasciando le pareti come nuove, anche dopo molti anni. In bagno, invece, la pittura idrorepellente può essere usata per proteggere le aree prive di mattonelle e la zona della doccia. Si tratta di zone umide che, se non adeguatamente protette, possono andare incontro a formazioni batteriche nocive per la salute. Inoltre, la pittura lavabile possiede un elevato potere coprente, ideale nel caso in cui si vogliano rimuovere macchie vecchie o sostituire colorazioni precedenti molto accese.

Come pulire la vernice lavabile

Mantenere le pareti pulite richiede attenzione durante la vita quotidiana e un’igiene periodica. Ciò serve a rimuovere, non solo lo sporco evidente, ma anche la polvere che si accumula naturalmente sui muri. Per pulire la vernice lavabile, la prima cosa da fare consiste nel rimuovere la fuliggine con un aspirapolvere e poi procedere con un panno in microfibra, inumidito con acqua calda e un goccio di sapone neutro, per l’eliminazione delle macchie. Non utilizzare detergenti aggressivi poiché potrebbero rimuovere la pittura. Per sicurezza, applicare un pò di prodotto in un angolo nascosto, prima di eseguire la pulizia dell’intera parete. Per gli angoli più piccoli e difficili da raggiungere, si può utilizzare uno spazzolino. Una volta igienizzati i muri, asciugarli con uno straccio asciutto in cotone, in modo da non rilasciare pelucchi sulla superficie e rimuovere efficacemente ogni traccia d’umido. Non usare spugne abrasive poiché potrebbero rovinare la superficie. Inoltre, la pittura lavabile consente di eliminare anche i segni lasciati dallo sfregamento di mobili e oggetti, utilizzando una comune gomma cancellabile. Con questi piccoli accorgimenti, il colore sulle pareti si preserva a lungo, rimandando la necessità di rimbiancare.

Dove acquistare la vernice lavabile e quanto costa

La vernice lavabile è molto facile da reperire. Viene venduta nei negozi di hobbistica, nelle ferramenta e nei negozi di fai da te e prodotti per l’edilizia. Si trova in formati differenti, con un contenuto che oscilla tra i 2 e i 15 litri di prodotto. Il costo della vernice lavabile è di circa 5 euro al litro e può variare in base alla marca prescelta. La versione di questa pittura più diffusa è disponibile nella colorazione bianca. Tuttavia, può essere tinta utilizzando le boccette di colore liquido e ottenere tinte personalizzate. In alternativa, spendendo un pò di più, è possibile acquistare della vernice idrorepellente già colorata e diluita, pronta per l’uso.

Sono il figlio del primo imbianchino 2.0 in Italia: ovviamente ho dato una mano 🙂

Il successo di mio padre nasce anche grazie alla mia esperienza di lavoro come specialista di web marketing: dopo aver seguito numerosi progetti on-line nel settore e aver studiato da autodidatta, ho deciso nel gennaio 2012 di aprire un blog: mulfarimbianchino.com.

Questo blog conta ora più di 120.000 visite da tutto il mondo e un eccellente conversione in termini di clienti acquisiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *