Come rimuovere la muffa dalle tue pareti?

Condividi

Il problema su come togliere la muffa dalle pareti affligge molte abitazioni, in particolar modo quelle soggette ad umidità ed infiltrazioni d’acqua. Gli ambienti domestici maggiormente colpiti sono quelli umidi, come il bagno e la cucina, ma anche zone della casa poco aerate, come sgabuzzini e lavanderie. La muffa si insinua soprattutto negli angoli alti dei muri, maggiormente esposti alle basse temperature. Questi microorganismi, oltre a causare antiestetiche macchie, liberano sostanze nocive per la salute e per questo motivo andrebbero rimossi non appena fanno la loro comparsa.

Esistono tanti rimedi efficaci su come togliere la muffa dai muri, alcuni a base di sostanze chimiche e altri realizzati con ingredienti naturali. Una soluzione veloce ed efficace consiste nell’utilizzare la candeggina. Se spruzzata sulle superfici da trattare, rimuove rapidamente le macchie. Eventuali residui possono essere rimossi con l’ausilio di un panno asciutto. Questo metodo può essere usato solo su pareti bianche poiché su tinte colorate potrebbe provocarne lo sbiadimento. Quando si tolgono le macchie di muffa dai muri con prodotti chimici come la candeggina, è fondamentale evitare di respirare i gas tossici rilasciati da queste sostanze, aprendo le finestre per far arieggiare gli ambienti domestici e proteggendo pelle e occhi con l’uso di guanti e mascherine.

Gli amanti dei rimedi naturali ed ecologici su come pulire la muffa dal muro, invece, possono realizzare dei detergenti antimuffa fai da te, utilizzando alcuni ingredienti con proprietà antimicotiche. Uno di questi è l’aceto che, unito all’acqua, diventa un potente detergente contro la muffa. Sulle macchie più ostinate può essere usato anche puro. Purtroppo questa soluzione, seppur molto efficace, può risultare sgradevole a causa del forte odore dell’aceto. Per ovviare a questo problema, basta lasciare le finestre aperte per qualche ora. Anche gli oli essenziali sono degli ottimi rimedi contro la muffa. Uno di questi è il Tea Tree Oil, molto conosciuto per le sue proprietà benefiche sulla pelle ma utile anche in casa. Mescolando questo olio con l’aceto, si possono rimuovere le macchie sui muri in modo rapido. Si tratta di un rimedio su come eliminare la muffa dai muri efficace anche sulle macchie vecchie ed estese, per le quali è preferibile aiutarsi con una spazzola. L’olio di Tea Tree, se associato a qualche goccia di limone, aumenta il suo potere disinfettante e sbiancante.

Tra i rimedi naturali su come togliere la muffa dai muri, ci sono anche il bicarbonato e l’acqua ossigenata. Per creare un detergente a base di bicarbonato, basta miscelarlo insieme all’acqua, all’aceto e ad alcune gocce di olio essenziale di limone e di lavanda. La lozione può essere spruzzata direttamente sulle zone colpite dalla muffa e va lasciata agire per un’ora, senza risciacquare. Questo detergente naturale ha proprietà antibatteriche, sbiancanti e disinfettanti e favorisce delicatamente il distacco della muffa dalle pareti, senza rovinare l’intonaco. Questo rimedio può anche essere usato successivamente a scopo preventivo, in modo da scongiurare la formazione di nuove macchie.

Per quanto riguarda i rimedi a base di acqua ossigenata, una ricetta consiste nel miscelare questo prodotto con l’acqua e il sale. Se si vuole aumentare il potere sbiancante, si può aggiungere anche il bicarbonato. Con questo detergente le macchie dai muri verranno via in pochi minuti. Tuttavia uno degli svantaggi consiste nell’impossibilità di usarlo su zone con applicazioni metalliche, in quanto l’acqua ossigenata potrebbe corroderle e ossidarle irrimediabilmente. Tutti questi rimedi naturali su come togliere la muffa dal muro possono essere usati singolarmente o insieme, a seconda delle necessità, e non presentano controindicazioni per la salute, a differenza di quanto accade per i detergenti chimici.

Fonte: https://www.prontopro.it/blog/come-eliminare-la-muffa-dai-muri/

 

 

Sono il figlio del primo imbianchino 2.0 in Italia: ovviamente ho dato una mano 🙂

Il successo di mio padre nasce anche grazie alla mia esperienza di lavoro come specialista di web marketing: dopo aver seguito numerosi progetti on-line nel settore e aver studiato da autodidatta, ho deciso nel gennaio 2012 di aprire un blog: mulfarimbianchino.com.

Questo blog conta ora più di 120.000 visite da tutto il mondo e un eccellente conversione in termini di clienti acquisiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *